Una vita all'istante

10/11/2019

Una vita all'istante
di Babel Crew
testi di Wislawa Szymborska
diretto e interpretato da Valentina Chiribella

Una vita all’istante è la sfida di creare uno spettacolo teatrale che abbia come testo esclusivamente le poesie di Wislawa Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996, traendo libera ispirazione anche dalla sua biografia.
Il progetto parte dalla necessità di affrontare l’impermanenza della vita e dell’amore e si sviluppa in un ciclo drammaturgico personale di impressioni teatrali e danza. 
Una vecchia oscilla sulla scala e, incapace di muoversi, rievoca un passo a due che conduce attraverso le fasi di una vita, con uno sguardo ironico e pieno d’incanto che comprende vita e morte: le prime domande sull’identità, l’incontro con l’amore tra timidezze e passi sgraziati, un matrimonio soffocante, il riappropriarsi della libertà ponendo fine alla relazione per rientrare poi nella gabbia di una quotidianità straniante; attimi di realtà e immaginazione affiorano nel flusso di ricordi richiamati dalla scena, una scena doppia. Il legame non convenzionale della poetessa con lo scrittore Kornel Filipowicz ne è il motore: i due si incontrano per la prima volta da giovani per poi ritrovarsi vent’anni dopo e restare legati per ventitre intensi anni nei quali lei continua a vivere nel suo bilocale di 60 metri quadrati con 600 cassetti, lui in un altro appartamento con il suo gatto. Nell’inoltrarsi nello spettacolo dell’esistenza crescono le domande e si offuscano le risposte: realtà e sogno s’intrecciano indissolubilmente mentre il tempo ora si dilata, ora si restringe, permettendo alla Morte di fare le sue consuete entrate e uscite di scena. Due armadi, una scala e una macchina da scrivere. 
E lo spettacolo continua. 
 
Sigla.com - Internet Partner