OH, BOY

01/12/2013

Domenica 1 dicembre 2013 ore 17.00
Fondazione Aida

tratto dal romanzo di Marie-Aude Murail
con Stefano Detassis e Flora Sarrubbo
regia Maurizio Nichetti

L’ironia è la chiave vincente del romanzo di Marie-Aude Murail e la trasposizione teatrale italiana ne ha tenuto conto. Lo stile e la scrittura del testo, curata da Maurizio Nichetti, secondo un gusto che attraversa sempre i suoi lavori cinematografici e teatrali, sono stati, infatti, approvati e apprezzati dalla stessa autrice. I suoi personaggi non sono mai macchiette o “caratteri” esasperati, ma si muovono su un piano molto umano, in grado di comunicare con lo spettatore attraverso un linguaggio semplice e chiaro. In scena due attori in carne ed ossa e tre sagome disegnate, vero motore della storia. Una storia a più voci, con passaggi mimici e musicali destinati a catturare costantemente l’attenzione di un pubblico di ragazzi. Il romanzo e lo spettacolo teatrale vogliono essere soprattutto una negazione dei luoghi comuni, che esorcizzano tanto l’omosessualità quanto la morte, facendoci volgere, spesso, lo sguardo altrove.
Sigla.com - Internet Partner