FIORI STONATI

12/01/2014

Domenica 12 gennaio 2014 ore 17.00
Giuseppe Nitti

dissertazioni e stonature per Robert Johnson
di e con Giuseppe Nitti
Musiche composte ed eseguite dal vivo al pianoforte dal Maestro Emanuele Francesconi

Fiori Stonati: un’idea non convenzionale, un modo divergente, la diversità vista non come fallimento, ma come possibilità. Non tutti i fiori sono intonati, al contrario: è fiore anche ciò che stride, che stona. Tra tutte le stonature, una delle più affascinanti è senz’altro quella portata da Robert Johnson, re del Blues.
La vita di Robert Johnson, raccontata in forma di melologo, ovvero di monologo interamente recitato su musica, è, in questo senso, ricca di suggestioni e di mistero: il re del Blues era un pessimo musicista, ed è sbocciato, come il più profumato dei fiori del giardino. Ha aperto le porte di nuove stanze musicali, ha regalato nuove possibilità, e ha reso “blues” la sua breve, vibrante esistenza. In lui, musica e vita si intrecciano, entrano l’una nell’altra, a mostrare come il “blues” non è un genere musicale, ma un punto di vista sulle cose, un principio vitale, da cui deriva un linguaggio, un’espressività, un immaginario che si espande a 360 gradi.
Sigla.com - Internet Partner