ARS CREAZIONE E SPETTACOLO

Events

SARAI

sarai
ACQUISTA DA NOI
  • Date: dicembre 4, 2016
  • Time: 17:00
  • Location: MANTOVA
  • Venue: SPAZIO STUDIO SANT'ORSOLA

Concept: Francesca Penzo

Con: Francesca Penzo Roberto Penzo

Drammaturgia: Giulia Tollis

Produzione: Fattoria Vittadini

In Collaborazione Con: CLAPS – Spettacolo dal vivo, Molino del Groppo, DanzArte Brescia e Leggere Strutture Art

Factory di Bologna e con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e

del Comune di Milano

Un uomo di 75 anni e una donna di 29.

Quando mio padre mi ha detto “Dimmi quello che devo fare e io lo faccio” ho pensato fosse una occasione unica.

Vediamo dove aggregazione, come occasione e modalità di relazioni: andiamo, come ci riconosciamo negli anni di distanza. Sarà il contenitore in cui le generazioni contemporanee s’incontrano e si scontrano, evadono e ritornano, saranno i nostri corpi che ricercano insieme, a trovare un nuovo linguaggio.

Saremo autori e interpreti del nostro essere di oggi. Generazione a confronto/scontro inevitabile e viscerale. Giostra emotiva e ludica di due persone che si conoscono da 28 anni e che si amano. Coppia che viaggia nel tempo e nei luoghi di una memoria che oggi più che mai, ha qualcosa da condividere.

L’artista visivo Jacques André Dupont si occuperà del set e del light design, introducendo nel lavoro una visione di proiezioni e tessuti di luce che andranno a investigare la relazione scenica e grafica dei due corpi dei performer.

Il tappeto sonoro sarà affidato a Clément Destephen , autore e compositore con il quale si attiverà un dialogo al fine di costruire una base sonora per il lavoro.

Una ricerca sul tempo, come è vissuto e percepito da due individui così lontani in termini generazionali ma anche così genealogicamente vicini. Il tempo che passa e ci allontana, il tempo che ci rende forti.

Questo lavoro è un regalo per il tempo che ci concederemo insieme. Questo lavoro è anche una sfida, una sfida contro la paura. La inconscia volontà di catturare un passaggio generazionale che sfugge, un tempo segnato per entrambi ma che nel presente ci vede ancora insieme. Celebrare questo essere insieme, padre e figlia. Questa la ragione della scelta di un verbo al futuro per il titolo. Partendo da un passato condiviso il lavoro si rivolge ad un futuro, da costruire.

Progetto nell’ambito di “Playground | cantiere metropoli- tan sulla danza”, un progetto condiviso da Danza Urbana Bologna | Gender Bender | Compagnia Laminarie.