ARS CREAZIONE E SPETTACOLO

Tutti gli spettacoli

Valeria Perdonò

Valeria Perdonò

Si avvicina al teatro già da bambina studiando danza classica e poi contemporanea con la coreografa Sisina Augusta. Dopo il diploma di Liceo Classico consegue la Laurea in “Scienze Umanistiche per la Comunicazione” presso l’Università degli Studi di Milano (in Organizzazione dello Spettacolo)
Nel 2008 si diploma all’ ACCADEMIA NAZIONALE D’ARTE DRAMMATICA “Silvio d’Amico” di Roma. Studia con Maestri come Luca Ronconi, Lorenzo Salveti, Anna Marchesini, Peter Clough, Francesco Manetti, Serena Sinigaglia, Daniele Salvo, Carmelo Rifici, Sergio Rubini.
Lavora con artisti come Daniele Salvo (Coefore/Eumenidi – Centenario TEATRO GRECO SIRACUSA 2014, POMPEI, CIPRO) Lorenzo Salveti (Biennale Venezia 2007), Gianfranco de Bosio (VI Congresso Mondiale Teatro Universitario – Urbino 2006; Festivaletteratura Mantova 2009), Cesare Lievi, Antonio Zanoletti, Eleonora d’Urso (Spoleto Festival dei Due Mondi 2010), Giuseppe Emiliani (tournèe italiana Teatro Carcano di Milano 2010/11), Franco Però.
Nel 2013 vince il Premio Salicedoro Prosa classificandosi al Terzo Posto.

Attrice e cantante, quindi “cantattrice”, si esibisce in recital e spettacoli musicali tra cui la commedia musicale “All’ombra dell’ultimo sole – parole e musica per Fabrizio De Andrè” (regia di Emilio Russo, arrangiamenti di Alessandro Nidi, Prod. Tieffe Teatro Menotti Milano) arrivata nel 2013 alle terza edizione, o i monologhi di teatro- canzone “Femminile” scritto e diretto da Omar Nedjari, oppure “Amorosi Assassini” da lei scritto e interpretato sul tema della violenza sulle donne.
Ha un rapporto molto stretto col FEMMINILE: il monologo “Femminile” gira in tournèe dal 2009 ed è arrivato finalista ai premi “Dodici donne” e “Franco di Francescantonio”. Ha partecipato alla serata di premiazione del Premio Takunda 2010 indetto dalla Onlus “Cesvi“ presso il Teatro Donizetti di Bergamo con letture al femminile coordinate da Lella Costa, regia di Franza di Rosa. E’ molto vicina al movimento “Se non ora quando” e ha preso parte al V-Day 2012 al Teatro Quirino di Roma leggendo “I monologhi della vagina“ con Lella Costa, Anna Bonaiuto, Paola Concia, Ilaria Bongiorno, Lunetta Savino e moltre altre grandi donne; ha partecipato con il monologo “Amorosi Assassini” a manifestazioni in occasione della “Giornata Internazionale contro la Violenza sulla Donna“ con il Telefono Rosa di Mantova, con l’Assciazione “Iniziativa Donna“ di Abbiategrasso, con la compagnia EgriBianco Danza e la Casa Rifugio Fiordaliso.